chirurgiaintima
 
   
 
 
 
  Dr. Girolamo Morelli
Specialista in Urologia e Radiologia
Clinica Urologica
Università degli Studi di Pisa
 
 
Curriculum
 
   
     
Incontinenza urinaria femminile Chirurgia estetica dei genitali femminili
 
Chirurgia Estetica dei Genitali
 
  FAQ - LE DOMANDE PIU' FREQUENTI
 
   
 

La chirurgia intima è una novità?
La vera novità è l’aumentata richiesta da parte delle donne di questo tipo di chirurgia.. L’attuale reltà dei siti internet, rendono nota al grande pubblico la presenza di questa chirurgia e l’evoluzione che essa ha subito; resta però ancora molto da fare per combattere la difficoltà delle pazienti ad affrontera problemi di questo genere.

Quali sono le motivazioni?
La donna che vuole restringere il canale vaginale lo fa per avere maggior piacere per sé e per il partner: è un discorso di coppia. Chi interviene sulla parte estetica, è piu facile che lo faccia per se stessa.

Che cosa è il ringiovanimento vaginale e come può migliorare la mia gratificazione sessuale?
Si tratta di una procedura chirurgica, con o senza laser, mirata a restringere i muscoli vaginali e i tessuti di sostegno, eliminando la mucosa vaginale ridondante. L’intervento migliora il tono muscolare della vagina, diminuendone il diametro interno ed esterno. Il tutto contribuisce a restaurare o migliorare la forza frizionale durante il rapporto sessuale che è alla base del piacere sessuale femminile.

Che cos’è la laservaginoplastica?
Si tratta di una procedura mirata a un miglioramento estetico, singolo o combinato, delle piccole e grandi labbra, monte di Venere, perineo, orifizio vaginale, imene. L’eventuale utilizzo del laser consente di correggere anche eventuali pigmentazioni delle labbra e comunque di personalizzare il tipo di intervento.

L’intervento estetico piu richiesto?
Sicuramente la riduzione delle grandi labbra, che spesso sono talmente sviluppate da determinare oltre che inestetismo, anche difficoltà o dolore in corso di rapporti sessuali. Le piccole labbra, invece, sono spesso coinvolte in traumi a livello vulvare e perineale e quindi non è infrequente la richiesta di riparazione di esiti.

Che tipo di anestesia occorre per questi tipi di interventi?
Il tipo di anestesia necessario dipende dalla procedura chirurgica richiesta: si può utilizzare un anestesia  locale con sedazione, l’anestesia epidurale o spinale, oppure l’anestesia generale.
 
In seguito a un intervento di ringiovanimento vaginale dopo quanto tempo è possibile riprendere il lavoro?
Il ritorno all’attività lavorativa dipende dall’intervento effettuato. La maggior parte delle pazienti riprende il lavoro dopo una settimana.

Il post operatorio di un intervento di ringiovanimento vaginale è fastidioso?
Se introperatoriamente si effettua un blocco del nervo pudendo, la paziente non sente dolore per 18-24 ore. Dopo questo periodo, un possibile fastidio da lieve a moderato è facilmente controllabile con i normali analgesici e/o con l’applicazione di ghiaccio.

Gli interventi di ringiovanimento vaginale e di laservaginoplastica possono provocare la comparsa di cicatrici o cambiare le sensazioni della vagina?
Complicanze di questo genere sono piuttosto rare; con l’utilizzo del laser sono meno dell’1%.

Esiste un limite d’età per fare un intervento di ringiovanimento vaginale?
Non esiste un limite d’età purchè la donna sia sana e motivata.

Qual è l’età delle donne che chiedono questo tipo di chirurgia?
Sono donne di tutte le età: le ragazze hanno in genere problemi anatomici dell’imene o un ipertrofia delle piccole labbra o del clitoride, le donne piu adulte hanno spesso problemi del tono dell’introito vaginale.
 
Quanto durano i benefici del ringiovanimento vaginale e della laservaginoplastica?
I risultati sono permanenti e definitivi; tuttavia la loro durata può essere condizionata da fattori successivi all’intervento quali traumi, gravidanze, aumento di peso,ecc..

E’ possibile eseguire l’imenoplastica piu di una volta?
Si. La sua ripetizione è molto comune.

Il ringiovanimento vaginale puo correggere un prolasso?
No. E’ bene prima correggere il prolasso sec la chirurgia classica e poi eventualmente effettuare un ringiovanimento vaginale.

       
TECNICHE CHIRURGICHE
LABIOPLASTICA
RICOSTRUZIONE DELL'IMENE (IMENOPLASTICA)
LIPOSUZIONE DEL PUBE
ESPOSIZIONE DEL CLITORIDE
CLITORIDOPLASTICA DI RIDUZIONE
RESTRINGIMENTO DELLA VAGINA
CHIRURGIA INTIMA E SESSUALITA'
FAQ - LE DOMANDE PIU' FREQUENTI
BIBLIOGRAFIA
   
 
  Credits | Privacy Policy | Contatto | Link Utili | Site Map